CONCERTO DEGLI AUGURI

Mercoledì 20 dicembre alle ore 21 presso la Chiesa parrocchiale di San Martino di Villanova d’Asti si è tenuto l’atteso Concerto degli Auguri, organizzato dalla Scuola Secondaria di I grado “Astesano” dell’Istituto Comprensivo di Villanova d’Asti, in occasione delle festività natalizie.

Alla presenza di un folto pubblico, che ha riempito completamente la chiesa, circa 180 alunni delle classi prime, seconde e terze si sono alternati nell’esecuzione di brani strumentali e canzoni natalizie, con la partecipazione speciale della Junior Band, la sezione giovanile della Società Filarmonica Comunale diretta dal Maestro Giovanni Gamba, che, con la sua abilità ed il suo talento, ha dato un significativo apporto alla riuscita dell’evento.

La preparazione del Concerto ha coinvolto in questi mesi non solo gli alunni, impegnati nello studio dei brani da suonare o cantare, ma tutto il team della scuola “Astesano”, il Dirigente con il suo staff, i docenti, il personale di segreteria e gli operatori scolastici, diffondendo passione ed entusiasmo sia nei locali scolastici che durante la serata.

Questa preziosa collaborazione si è concretizzata durante il concerto in un grande finale a sorpresa, con l’esecuzione di due canzoni natalizie da parte di tutti gli alunni, insegnanti e operatori scolastici presenti, che hanno formato un unico grande coro, segno tangibile della sinergia che contraddistingue l’Istituto Comprensivo di Villanova.

Con questa iniziativa si è voluta inaugurare la tradizione del Concerto di Natale che rappresenta occasione di incontro, contatto e scambio con le famiglie degli alunni e l’intera cittadinanza e che offre, al tempo stesso, una preziosa opportunità per gli studenti di mettere a frutto il talento e la predisposizione musicale personale.

Il successo dell’iniziativa, decretato dagli applausi e dal grande sostegno del pubblico presente (costituito dalle famiglie degli alunni, da ex-alunni, da diverse autorità cittadine che hanno accolto l’invito della scuola e da tanti simpatizzanti), è un chiaro segnale della presenza attiva della scuola sul territorio; questa risposta, particolarmente positiva, costituisce, inoltre, per tutti coloro che operano nell’Istituto Comprensivo, un ulteriore stimolo a costruire una rete sempre più fitta di rapporti e scambi con le realtà esterne, ma confinanti, con il mondo scolastico.

Made with Padlet
Annunci

I “NO” che fanno crescere

In un’epoca in cui tutti sono alla ricerca del benessere e della felicità, quale significato e che valore educativo può avere un “no”?

Un incontro per una riflessione in controtendenza insieme a don Domenico Cravero sui temi della genitorialità.

Mercoledì 15 novembre ’17 presso la scuola secondaria di Villanova d’Asti

La difficoltà di dire “no”
Mamme e papà spesso temono che il no comprometta la relazione con i figli. Davanti a pianti, richieste, capricci, i genitori spesso si trovano spiazzati, e molte volte, pensando di far bene, concedono ai piccoli quello che vogliono. Ma il non dire mai ‘no’ può avere conseguenze negative nella crescita dei bambini e dei ragazzi.
Il “no” detto con affetto, calma e fermezza è salutare; i limiti imposti al bambino devono essere stabili e coerenti, il più possibile condivisi da tutti coloro che si occupano di lui.20171117_003745Perché dire di “no”
Dire di “no”, fissare dei limiti, significa trasmettere al bambino un modello che lo aiuterà a cavarsela in modo autonomo, lo farà sentire al sicuro in famiglia e lo aiuterà a sviluppare le proprie risorse.

I limiti possono rappresentare delle frustrazioni e far arrabbiare un bambino, ma sono anche dei confini, che lo proteggono e lo fanno sentire al sicuro.

Il genitore che dice sempre sì, pensando di risparmiare al figlio una sofferenza, in realtà lo priva dell’opportunità di sviluppare la propria autostima e gli strumenti per far fronte alle avversità.

Come

Con l’autorevolezza che il ruolo del genitore richiede. Il figlio deve sapere che le nostre richieste hanno una ragione. Giustificando i ‘no’ lo aiutiamo a comprendere, lo orientiamo e lo aiutiamo ad accettare una delusione. È chiaro che la motivazione deve rispettare la maturazione raggiunta dal bambino.

A cosa

No alla mancanza di collaborazione, i ragazzi devono contribuire alla conduzione della casa.
No alle concessioni continue. Ci vogliono paletti sull’uso delle tecnologie e sul tempo a esse dedicato. Videogiochi e web richiedono investimenti di tempo ingentissimi sottraendolo alle relazioni umane.
No alle continue richieste.

, invece, al confronto, all’aiuto reciproco tra genitori, alla coesione, in modo da evitare lo smarrimento e condividere le scelte educative rendendole più efficaci.

In conclusione

Senza separazione, senza la distanza che deriva da una decisione educativa, i nostri figli non possono crescere e diventare grandi. Il no è un buon contributo a questo progetto!

PREMIAZIONE PER LE CURE DEL BOSCO URBANO ALLA TRE GIORNI PER L’AMBIENTE

L’iniziativa si è svolta in seno a un evento all’insegna dell’ambiente che ha interessato tutto un fine settimana. È stata l’occasione per segnare una nuova tappa sul percorso verso la creazione di uno spazio verde per Villanova che ospiterà anche un “Bosco urbano”. Si tratta di un progetto molto importante perché è la risposta locale, in particolare è l’azione degli alunni dell’Istituto Comprensivo, al grave problema del riscaldamento globale e dei cambiamenti climatici. Gli alberi assorbono l’anidride carbonica che, trattenendo il calore terrestre causa l’aumento di temperatura, la trasformano in nutrimento anche per noi esseri umani e la sottraggono all’atmosfera dove invece l’uomo, con tutte le sue attività, la immette in grande quantità. Inoltre, essi sono in grado di combattere anche le polveri sottili e numerosi inquinanti dannosi per salute. Non da ultimo sono elementi ornamentali e abbelliscono le aree urbane.

Tutto è cominciato con la “Festa della Terra” fortemente voluta dal Dott. Felice Celestino e patrocinata dal Provveditorato di Asti. Logo festa della terra (fine settimana ambiente)L’Istituto Comprensivo con lavori degli alunni sui più svariati temi ambientali partecipa da 2 anni a questa iniziativa che è un’occasione per parlare della fragilità del nostro Pianeta e dell’importanza di prendersene cura. L’amministrazione comunale, molto attenta ai problemi ambientali, è stata coinvolta e ha fatto richiesta al vivaio regionale “Fenale” di Albano Vercellese per avere 150 piantine. Ha quindi scelto l’ex poligono di tiro, denominato “Bersaglio”, come luogo per ospitare gli alberelli di quello che ha assunto il nome di “Bosco Urbano”. In questo modo l’area aumenterà il suo significato ambientale, arricchendosi di valori storici e naturalistici.
Prima che arrivassero le piantine gli alunni hanno effettuato misure e identificato la porzione di area adeguata per ospitarle, hanno svolto ricerche sulle specie che sarebbero arrivate, hanno anche studiato lo strato erbaceo, realizzando un erbario e gli insetti che popolano l’area possibile nutrimento per le specie avicole che potranno colonizzarla e hanno realizzato un questionario sull’importanza del Bosco urbano.
Quando le piantine sono arrivate, in moltissimi hanno partecipato alla loro messa a dimora. Alcune classi della Secondaria, con la Prof.ssa Ruffinengo di musica hanno creato una canzone che racconta l’importanza degli alberi nella nostra vita.

   

I finanziamenti ottenuti dalla Fondazione CRAsti per il progetto “Siamo Tutti Biodiversi” hanno consentito l’acquisto di una bacheca inaugurata per l’occasione, per la quale gli alunni hanno predisposto le schede botaniche relative alle 5 specie che abbelliranno il bosco urbano: Farnia, Olmo campestre, Frassino maggiore, Gelso nero e Pioppo nero.

Esse sono il prodotto di un lavoro trasversale a cui hanno collaborato i docenti di svariate discipline. Scienze, Italiano, Geografia, Educazione tecnica, Arte, numerosi sono stati i contributi al risultato finale e per questo si ringraziano tutti i colleghi che hanno mostrato grande disponibilità.

Un ringraziamento particolare è andato, però, ai ragazzi, ai genitori e alle associazioni che hanno maggiormente contribuito alla cura delle piantine e ne hanno permesso la crescita durante la stagione estiva molto secca.

 
A coloro che hanno partecipato più assiduamente alle cure, bambini, ragazzi, genitori, associazioni o semplici cittadini, è stato consegnato un riconoscimento per aver svolto un’azione di cittadinanza attiva e agli alunni che si sono particolarmente distinti è stato assegnato anche un premio, in buoni d’acquisto per materiale scolastico, offerto dalle associazioni ambientaliste del territorio: Camminare lentamente e Circolo Legambiente Valtriversa. Riconoscimento di merito 1Sono stati assegnati riconoscimenti a:
Premio da 20 euro + attestato:
Denise e Kevin Andrei
Daria ed Emilia Girardi
Giada e Valentina Marengo
Grace e Sophie Pirro
Premio da 10 euro + attestato:
Gabriele Franzese + Claudio Milone + Armando Bregai
Elisa Deorsola
Hiba Hacham
Alessio Aiassa
Samuel Lombardo
Mamadou Goudiaby
Riconoscimento agli alunni:
Sonia Quaglino
Giulia Cicatiello
Francesca Murgese
Virginia Moda
Carlo Cavallero
Matilde Chiri
Clara Meriano
Alexandra Rusan
Matteo Pisanelli
Bruno Maci
Nicole Tavella
Francesca Binello
Eduard Coca
Giorgia Vacchina
Riconoscimento alle mamme:
la mamma di Denise e Kevin
la mamma di Daria ed Emilia
la mamma di Giada e Valentina
la mamma di Grace e Sophie
Riconoscimento alle associazioni:
A. N. A. Gruppo di Villanova d’Asti
Difesa della Piana Villanovese
Circolo Legambiente Valtriversa
Riconoscimento a singoli cittadini:
Sig. Franco Fogliato
Sig. Gerry Vuocolo

L’articolo sui giornali

 

#IOLEGGOPERCHÈ

 

Immagine correlata

Dal 21 al 29 ottobre torna per il terzo anno consecutivo #IOLEGGOPERCHÉ, la più grande iniziativa nazionale di promozione del libro e della lettura organizzata dall’Associazione Italiana Editori a sostegno delle biblioteche scolastiche di tutta Italia.
Durante i nove giorni del progetto, genitori, nonni, zii e cittadini tutti potranno donare uno o più libri alle scuole che si saranno iscritte e gemellate con le librerie aderenti.
Saranno i donatori a decidere quale volume (o volumi) regalare alle scuole per le loro biblioteche, scegliendoli tra quelli suggeriti dagli istituti o semplicemente in base alle proprie preferenze. Potrà essere un grande classico della letteratura o un bestseller recente, un’antologia di poesie, un romanzo d’avventura o un manuale illustrato… In questo modo, il cittadino-donatore non si limiterà a sottolineare con il suo gesto l’importanza della lettura, ma avrà il privilegio e il piacere di scegliere i testi che ritiene importante che siano disponibili nella biblioteca della scuola del suo quartiere, città o paese.

L’istituto comprensivo di Villanova d’Asti aderisce all’iniziativa.

Un messaggio speciale da parte dei principali soggetti coinvolti nel progetto, i ragazzi

Librerie gemellate con l’Istituto:
LIBRERIA ALBERI D’ACQUA – ASTI (AT)
Via Gioacchino Rossini 1 (angolo Corso Alfieri), Asti

MONDADORI BOOKSTORE – CHIERI (TO)
Via Vittorio Emanuele 42, Chieri
MONDADORI BOOKSTORE – MONCALIERI (TO)
Via vittime di Bologna 20/22, Moncalieri

In un’epoca in cui la tecnologia digitale migliora molti aspetti della nostra vita, ma ci spinge anche verso ambienti, passatempi e relazioni “virtuali”, questa iniziativa rivaluta e mette in risalto un luogo fisico, reale, uno spazio di aggregazione ricco di fascino: la biblioteca, rifugio prediletto dei libri in cui – tra svago e immaginazione, studio e piacere, ricerca e scoperta – si sono formate generazioni di lettori.

Donare un libro è un piccolo gesto d’amore individuale per la lettura, un grande contributo collettivo alla crescita della nostra comunità.

Estemporanea di Pittura Junior

Sabato 30 settembre 2017, nell’ambito della fiera autunnale “Elogio della Bionda” di Villanova d’Asti si è svolta l’Estemporanea di Pittura junior organizzata dalla Biblioteca comunale Dada Rosso.

La manifestazione ha riunito un numeroso gruppo di artisti in erba del territorio ispirati dalle immagini fotografiche che ritraevano angoli suggestivi del paese di Villanova, ma avendo anche la possibilità di realizzare un’opera a soggetto libero.

All’interno della tensostruttura della pro loco hanno avuto modo di scegliere con quali materiali realizzare il proprio elaborato tra pastelli, matite, pennarelli, ma ad attrarre la fantasia dei partecipanti sono stati soprattutto i pennelli e i colori…

A guidarli, dare consigli e suggerimenti un vero pittore che, come i bambini, ha dipinto in estemporanea.
Durante il pomeriggio creativo è stata offerta dalla pro loco una gustosa merenda a tutti i partecipanti.
Al termine le opere sono state esposte in una mostra allestita presso i locali dell’ex Confraternita dei Batù.

Conclusione ufficiale dell’evento domenica 1 ottobre con la premiazione di tutti i giovani pittori partecipanti.

Giornata di presentazione dei corsi extrascolastici

Martedì 19 settembre presso la scuola primaria di Villanova d’Asti si è svolta la Giornata di presentazione dei corsi extrascolastici 2017/18 dell’Istituto Comprensivo.CATALOGO-EXTRA-150x150

I docenti dei corsi a catalogo presso le loro postazioni hanno incontrato genitori, bambini e ragazzi, illustrato tutti i dettagli della loro proposta, fornito materiali e pubblicizzato le loro attività.

Un evento breve ma significativo, un’occasione per informarsi, cercare tra le numerose proposte, diversificate in base all’età, quella più adatta ai propri gusti e alle proprie esigenze.

Frequentare un’attività extrascolastica, a qualsiasi età, crea interessi, favorisce la socializzazione e la condivisione di nuove esperienze e rende attivi.

Non c’è che l’imbarazzo della scelta:

Danza per i bimbi dell’infanzia – maestra Schiavo Stefania

Judo bimbi – maestro Andrea Dinicolantonio

Avviamento al Karate – maestro Stizzoli

Chitarra e pianoforte e avvicinamento al canto – Officina delle nuvole Orietta Cassini e maestro Cristian

Microcirco – Scuola di Circo Chapitombolo

Potenziamento lingua inglese e corso di preparazione al ket – British school di Asti

Yoga della risata – Marco Franzero

Zumba – Fabrizio Nicola

Proposte sportive della Polisportiva Mezzaluna di Villanova d’Asti

E ancora corsi di lingua inglese per bambini e di preparazione alle certificazioni europee.

Una piacevole occasione di conoscenza e di collaborazione anche per i docenti intervenuti che svolgono tutti la loro attività sul territorio.

Le iscrizioni sono aperte. Per vedere i corsi disponibili, visitare la pagina dedicata sul sito dell’ic www.icvillanovasti.gov.it/catalogocorsiextrascolastici