20180716_221200

Si ritorna a scuola lunedì 10 settembre 2018

BUONE VACANZE! 

Annunci

Festa della Musica

Giovedì 21 giugno in tutta Europa ricorre la Festa della Musica, manifestazione che si svolge ogni anno e costituisce un importante momento di aggregazione sociale e rafforzamento dei valori di cittadinanza europea, attraverso eventi musicali, anche spontanei, promossi da associazioni, gruppi musicali, singoli artisti o cittadini.

Per l’occasione l’Istituto Comprensivo di Villanova d’Asti, con il patrocinio del Comune di Villanova d’Asti,  offre agli alunni e a tutta la popolazione un concerto-spettacolo dal titolo “Come dentro un film”, proposto dall’Insieme Strumentale Faké (Paola Ruffinengo, flauto traverso; Martina Cavaleri, violino; Chiara Ruffinengo, pianoforte; Matteo Ruffinengo, basso elettrico; Valeria Bertolo, voce narrante): si tratta di un viaggio alla scoperta della musica da film, accompagnato dall’intervento di una voce narrante per evocare immagini, atmosfere e sensazioni che rimandano all’originale cinematografico. L’inconsueta formazione si avvale di arrangiamenti originali, scritti appositamente dai componenti del gruppo, e spazia dal repertorio classico a quello moderno creando, così, inediti percorsi tematici.Come-dentro-un-film---presentazione-21_06_2018_V2

Per coinvolgere i ragazzi in prima persona nella Festa della Musica, il concerto sarà aperto da una breve esibizione di canzoni e musiche eseguite da una rappresentanza di studenti delle classi prime e seconde, non impegnate negli esami di Stato.

L’intento è, ancora una volta, quello di uscire dall’edificio scolastico per incontrare il territorio circostante e la popolazione, promuovendo la cultura e valorizzando talenti e passioni.

Il concerto, al quale siete tutti calorosamente invitati, si terrà giovedi 21 giugno alle ore 21,15 nella Piazza del Comune di Villanova (Piazza IV Novembre) o, in caso di maltempo, nella Chiesa dei Batù.

Il concerto è inserito nel circuito nazionale di eventi promossi dal Ministero dei Beni Culturali, in programma in tutta Italia in occasione della Festa della Musica 2018; qui di seguito il link alla pagina della Festa della Musica nazionale:

http://www.festadellamusica.beniculturali.it/index.php/it/

A SCUOLA DI CORSA – FESTA DELLA LETTURA 2018

Sabato 9 giugno l’Istituto Comprensivo di Villanova d’Asti, in collaborazione con Comune, Proloco di San Paolo Solbrito e Camminare Lentamente, ha organizzato la 3° edizione della corsa-camminata non competitiva “A scuola di corsa” e Festa della Lettura, a conclusione del progetto “L’ora di lettura”.

Sede dell’evento, quest’anno, il comune di San Paolo Solbrito.

 

Punto di raccolta dei partecipanti alla corsa la scuola primaria di San Paolo Solbrito e partenza alle ore 15. Previsto un percorso di circa 5 km, con un leggero dislivello, che si snoda tra il centro del paese e la campagna circostante offrendo scenari suggestivi. Lungo il percorso sono stati allestiti punti di ristoro e, al traguardo, merenda per tutti i bambini.

 

A conclusione della giornata, cena presso la proloco con un menu  scontato per i camminatori-corridori.

La  quota  di  partecipazione verrà devoluta  alla  scuola per l’acquisto di attrezzature multimediali.

 

Dalle ore 16 tante attività e proposte per bambini, ragazzi e famiglie.

Conclusione del progetto “L’ora  di  lettura” finanziato dalla Fondazione  Compagnia di San  Paolo e inerente al progetto  “Facciamo festa in modo sano” che ha coinvolto gli alunni dell’IC e le loro famiglie in iniziative legate alla lettura e laboratori creativi con produzione di opere pittoriche, costruzione di Bur-Artini, creazione e illustrazione di libri pop-up sul tema dell’amicizia e ispirati ai libri di Louis Sepulveda

Festa della Lettura: nei locali della scuola primaria visione del video “Storia di un cane che insegnò a un bambino la fedeltà” ispirato al libro di L. Sepulveda, realizzato con Scratch e proposto dai ragazzi della Scuola Secondaria.  
IMG-20180612-WA0043

Quiz finale : 26 domande sui libri dell’autore L. Sepulveda  letti in classe dagli alunni –  kahoot creato dai ragazzi della SSdPG su alcune delle favole di Sepulveda

Ogni gruppo di alunni rappresentanti un plesso e capitanati da un insegnante, con l’app Kahoot, ha potuto rispondere al “Quizzone” con le domande proiettate su  maxischermo. Vincitori:  1° – scuola primaria di San  Paolo;  2° – primaria di Villanova Stazione;  3° – primaria di  Cellarengo.

Premi in libri offerti  dalla libreria Goggia di Asti e segnalibri offerti dal bar, realizzati appositamente per la  manifestazione.

 

A  seguire:  inaugurazione del murales realizzato dai genitori nel cortile della scuola primaria di San Paolo

 

Stand allestiti dalle scuole nella  piazza del Comune con attività per  bambini  dai 3 ai 13  anni.

  • Scuole dell’infanzia: manipolazione, pittura, animazione di storie

 

  • Primaria Cellarengo:  presentazione attività sul riciclo, laboratorio creativo, esposizione e vendita di materiali

 

  • Primaria San Paolo: attività prodotte dai bambini durante i laboratori creativi, rielaborazione di testi e produzione di racconti, cartelloni sulle stagioni

 

  • Primaria Valfenera: esposizione attività prodotte nel corso dei Laboratori “Creat’io”. Laboratorio per la realizzazione di maracas con materiale di recupero; laboratorio per la produzione di  eco-borse con carta riciclata

 

  • Primaria Villanova Stazione: esposizione delle attività creative e prodotti  realizzati dal Comitato genitori 

    Primaria Villanova: esposizione attività sulla lettura. Banchetto pop corn e creazione di strumenti per fare bolle di sapone giganti

 

L’iniziativa ha visto una partecipazione di 110 iscritti alla corsa tra adulti e bambini per un totale di circa 200 partecipanti all’intera manifestazione.

Un sentito ringraziamento a tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione dell’evento:

Dierre  di Villanova  d’Asti (sponsor  più  generoso),  farmacia  di  Villanova  d’Asti,  Venturello  (ferro) di Villanova d’Asti,  Studio Valentino di Valfenera,  Camminare  Lentamente, Comune di  San Paolo Solbrito (in  particolare  Sindaco e Vicesindaco), Proloco di San Paolo Solbrito, Bar di San Paolo Solbrito.

FESTA DELLA TERRA 2018

Volantino festa della terra 2018

Il 5 giugno è la “Giornata Mondiale dell’Ambiente” proclamata nel 1972 dalle Nazioni Unite che ogni anno sceglie un tema ambientale da risolvere con urgenza. Quest’anno è la “Lotta alla plastica monouso”. Ogni anno vengono riversati negli oceani ben 8 milioni di tonnellate di rifiuti plastici e questi inquinano e distruggono gli ecosistemi marini, devastando oceani e uccidendo intere specie. Anche se stiamo sostituendo i sacchetti di plastica con quelli biodegradabili, ogni minuto, nel mondo, vengono acquistate 1 milione di bottiglie di plastica e solo una piccolissima parte viene riciclata perché la plastica è uno dei materiali più difficili da recuperare.

Il 5 giugno è una ricorrenza che intende sensibilizzare tutti sulle grandi tematiche ambientali, per non dimenticare mai che la natura deve essere tutelata e che dobbiamo trovare il modo migliore per farlo. Così, da 3 anni, l’I.C. di Villanova d’Asti ha scelto questa data per la manifestazione “Festa della Terra”. L’evento è un grande contenitore e mette in mostra i lavori di tutti gli alunni che hanno riflettuto su innumerevoli questioni ambientali e ne hanno parlato nei linguaggi più svariati. Ne hanno parlato con le canzoni del CONCERTO e la musica dell’ORCHESTRA DI VEGETALI. Ne hanno parlato con i numerosi lavori ESPOSTI e PRESENTATI e le molteplici INIZIATIVE. La LIPU e LEGAMBIENTE VALTRIVERSA hanno proposto LABORATORI per la realizzazione di manufatti artigianali e artistici con materiali naturali. Il Prof. Franco Pistono dell’ARPA Vercelli ha coinvolto i ragazzi con la “MUSICA D’AMBIENTE” e il Prof. Franco Bonaldo lo ha fatto con i suoi asini nel “SERRAGLIO RAGLIANTE”. Non è mancato un TORNEO DI BASKET  tra squadre con nomi ispirati all’ambiente. Nello spazio delle classi i ragazzi hanno presentato le loro ricerche ma anche quiz e giochi. Un’area speciale è stato riservata a quegli alunni delle classi III che discuteranno un tema ambientale all’Esame di Stato. E a conclusione delle attività è stata organizzata la PASSEGGIATA “IL PRATO NEL PIATTO”, con Mirella Zitti che ha guidato alla scoperta delle erbe spontanee da usare in cucina. La meta è stata il vivaio del “Bosco urbano” di Villanova. Un’occasione che si è fatta pretesto per far conoscere questa iniziativa importante nella lotta ai cambiamenti climatici nata dalla sinergia dell’Amministrazione e delle Scuole del territorio.

 

 

Torneo di pallacanestro

img-20180616-wa0001.jpgGli alunni hanno vissuto un’esperienza fatta di ricerche, di giochi, esperimenti, di recite e canti. Modi diversi di esprimersi con uno scopo unico: impegnarsi per il futuro migliore che desiderano.

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

I giornali parlano di noi…

 

Ringraziamo il Dirigente Scolastico Claudio Thoux, il Sindaco Christian Giordano e i loro collaboratori che ci hanno consentito di vivere questa esperienza. Ringraziamo tutti gli insegnanti dell’I.C. che hanno messo a disposizione le loro competenze e risorse per arricchire l’evento, le associazioni che hanno portato come contributo la grande passione per la Natura. Un Saluto particolare lo rivolgiamo al Dottor Felice Celestino che è ispiratore e iniziatore di questo evento.

PROGETTO FAMI

Il Fondo Asilo Migrazione Integrazione è un progetto europeo finalizzato a creare momenti proficui che favoriscano una reciproca conoscenza tra i bambini stranieri e i bambini italiani per una progressiva inclusione degli alunni di recente migrazione.

Prevede attività e percorsi di integrazione e di supporto all’insegnamento della lingua italiana per gli alunni stranieri o non italofoni a partire dalla scuola dell’infanzia.

Ecco alcune delle attività proposte:

Laboratorio di arte e storie

Scuola dell’Infanzia di Villanova d’Asti

Scuola dell’Infanzia di Dusino

Il libro-gioco

Le scuole primarie e la scuola secondaria hanno attivato laboratori di italiano L2 e percorsi per potenziare il metodo di studio e il linguaggio specifico delle discipline di studio.

Scuola primaria di Valfenera

 

L’alimentazione del bambino: come gestire l’alimentazione durante la giornata ed eventuali intolleranze

 

8 maggio 2018 IC di Villanova d’Asti.

Incontro formativo per genitori e docenti con la dott.ssa Marzia  Camera biologa nutrizionista 

Serata formativa offerta dalla farmacia Zappino e farmacie associate FAP presso il Teatrino Villa di Valfenera. 

Un incontro interattivo per parlare di corretta alimentazione nei bambini e nei ragazzi, ma con utili indicazioni per mantenersi in salute anche in età adulta.

5 pasti al giorno

Per cominciare l’importanza di scandire i 5 pasti all’interno della giornata: colazione, pranzo, cena e due spuntini, uno al mattino e uno al pomeriggio cercando di distribuire il fabbisogno energetico giornaliero.

Colazione e merenda

La colazione è un momento irrinunciabile per fornire l’energia necessaria ad affrontare gli impegni scolastici: indispensabile proporre alimenti salutari e nutrienti, come latte o yogurt, frutta, dolce fatto in casa, pane burro e marmellata, che insieme forniscono proteine, carboidrati, fibre e vitamine.

Per lo spuntino, ben venga qualcosa di leggero: per esempio un frutto, una spremuta. Nel pomeriggio, per spezzare la fame, va bene un budino, un gelato, cracker, un frullato, magari anche con latte di soia o di mandorle. Non sono mancate alcune ricette semplici e gustose. Da provare!

E a pranzo e a cena?

Pasta, riso, cereali e proteine fornite da pesce, carne, uova e formaggi, senza rinunciare ai legumi e alla verdura. Per abituare i bambini può essere utile “nasconderla” nelle frittate e nelle polpette o preparare piatti con verdure allegre ed invitanti.

Ben venga allora provare a incuriosire i più piccoli con ricette diverse e proponendo piatti anche belli da vedere, per esempio giocando sul colore e la disposizione degli alimenti.

Sì…

Sì ai semi, alle spezie e al cioccolato fondente fonti di vitamine e fitonutrienti preziosi per la salute, con azione preventiva per tante patologie.
Un’alimentazione sana ed equilibrata, da bandire le troppe restrizioni e rinunce. Un giusto compromesso tra alimenti che fanno bene e altri, premianti e particolarmente graditi, da dosare in giusta misura nel corso della settimana.

Il profondo valore del gioco nella fascia d’età 3-7 anni

per sito infanzia

Incontro formativo per genitori e docenti con la dott.ssa Erica Guarino

Giovedì 26 maggio 2018 ore 17 IC di Villanova d’Asti.

Essenziale per lo sviluppo, il gioco contribuisce al benessere cognitivo, fisico, sociale ed emotivo dei bambini.

Giocando, i bambini esplorano i propri stati emotivi e questo permette loro di esprimere il proprio mondo interno e di elaborare le esperienze vissute nella quotidianità.

Giocare aiuta i bambini a crescere, infatti, permette ai bimbi di esprimere la loro creatività, l’immaginazione e di cimentarsi in nuove conquiste, alimentando l’autostima e vincendo così ansie e paure.

Il gioco attraversa tutta l’infanzia e accompagna ogni tappa della crescita, creando un ponte tra realtà e fantasia.

Il gioco è necessario per aiutarli a sviluppare competenze sociali perché imparano cosa vuol dire essere in relazione con altri individui, quali sono i limiti,  le difficoltà e come riuscire a superarle.

Inoltre, ha sottolineato la docente, osservare il bambino mentre gioca permette di vedere come sta crescendo, quali difficoltà ci manifesta e quali emozioni ha necessità di esprimere.

Gioco e rapporto con il proprio corpo in preadolescenza e adolescenza

9 aprile 2018 IC di Villanova d’Asti Incontro formativo per genitori e docenti con la dott.ssa Gloria Fasano psicologa, psicoterapeuta, Presidente Unicef di Asti 

L’adolescenza è sicuramente una tra le fasi della vita più importanti e delicate per ogni individuo, caratterizzata da molti cambiamenti a livello fisico, emotivo e relazionale. Spesso genitori ed insegnanti riportano la difficoltà di gestire i ragazzi di oggi. Molti genitori sono provati da questa fase della vita dei loro figli e lamentano di non riuscire più a riconoscere il proprio “bambino” in quel ragazzino provocatorio, chiuso, incompreso.

Gli educatori sanno bene quanto sia difficile sostenere i ragazzi quando si trovano ad affrontare emozioni negative.

Adolescenza o “adolescenze”?

È più corretto parlare di adolescenze per le profonde differenze che dipendono dall’ambiente e dal tempo in cui vengono vissute. Si modifica significativamente il modo in cui si soddisfano i bisogni evolutivi.

Io e il mio migliore amico / L’amica del cuore

L’amicizia gioca un ruolo fondamentale per capire chi si è cioè per la costruzione della propria identità. A quest’età si sviluppano legami d’amicizia intensi ed esclusivi. I ragazzi sentono l’esigenza di comunicare ogni cosa perché l’amico è una persona competente, conosce perfettamente la situazione, percepisce la realtà allo stesso modo. Si condivide tutto. L’amico è il testimone delle esperienze compiute.

Se per i ragazzi l’amicizia vuol dire fare qualcosa insieme, per le ragazze l’amicizia è stare insieme anche senza uno scopo preciso e parlare, in un perenne racconto di come si è e si vorrebbe essere e di come appaiono gli altri. Alla migliore amica si chiede lealtà, aiuto, affidabilità, ci si aspetta che dia giudizi costruttivi, non inquinate dalle paure degli adulti. Soprattutto, con lei si parla, certe di essere capite.

Cosa può aiutare

Gli adolescenti privilegiano il mondo digitale e i videogiochi, invece è importante coinvolgerli nel gioco di squadra che li stimola a condividere, collaborare e relazionarsi. Si possono sfruttare le occasioni di relazione meno strutturate, per esempio invitando a casa gli amici dei figli. Ci saranno commenti spontanei che consentiranno di parlare di molti argomenti e confrontarsi uno con le abitudini dell’altro.

Campeggio e vacanze lontano dalla famiglia consentono loro di mettersi in gioco e condividere  le emozioni con altre persone.

Valori e bisogno di indipendenza

È forte a questa età il desiderio di prendere le distanze dagli adulti, di andare alla ricerca di una propria identità e di un proprio modo di essere, di mettersi alla prova e sperimentarsi.

Come genitori abbiamo difficoltà a lasciarli andare oppure li sproniamo per strade per le quali ancora non sono pronti. Li troviamo talvolta strani ed estranei, ci disorientano i loro cambiamenti. Si stanno separando da noi e noi siamo chiamati a farlo da loro.

Molti degli insegnamenti ricevuti dalla famiglia durante la loro infanzia vengono ora messi in discussione ma, tra conflitti e crisi,  anche riconosciuti come valori e fatti propri.

PEDIBUS

Per fare movimento
Imparare a circolare
Esplorare il proprio quartiere
Diminuire traffico e inquinamento
Insieme per divertirsi
Bambini più allegri e sicuri di sé
Un buon esempio per tutti
Svegliarsi per bene e arrivare belli vispi a scuola

(da www.piedibus.it)

L’acrostico riportato sul sito ufficiale del pedibus descrive in modo efficace le finalità di questo interessante progetto.

Nei plessi di Valfenera e di Villanova torna a circolare uno strano scuolabus allegro ed ecologico, funziona utilizzando un carburante a basso impatto ambientale, la forza muscolare delle  gambe, rinnovabile in qualsiasi momento e che non inquina l’aria dei nostri paesi con dannosi gas di scarico.

È il pedibus, un autobus di linea che va a piedi ed è formato dai bambini che vanno a  scuola in gruppo. Genitori disponibili e volontari nel ruolo di conducenti e controllori accolgono i piccoli passeggeri al capolinea, poi all’ora stabilita si mettono in marcia  rispettando le fermate lungo il percorso per raccogliere altri bambini.

Il pedibus viaggia in sicurezza perché tutti i viaggiatori indossano giubbotti fluorescenti, è climatizzato poiché i componenti adattano il loro abbigliamento alla temperatura della giornata e non consuma quasi niente, soltanto un pochino la suola delle scarpe.

I partecipanti ci guadagnano in forma fisica, fanno amicizia e, in veste di pedoni,  imparano le regole dell’educazione stradale e della convivenza civile.

Ci guadagna l’atmosfera: il pedibus aiuta a ridurre la concentrazione di traffico attorno alle scuole, le chiacchiere e le risate combattono l’inquinamento acustico.

Sono 3 le linee operative a Villanova capoluogo. La linea gialla:

A Valfenera è attiva 1 linea al mattino e il “Mangiapedibus” nei giorni di rientro.
Più avanti inizierà anche il percorso “Rocca” dalla scuola dell’infanzia.